Il miracolo del Pd salentino si chiama Sergio Blasi ma la segreteria se ne frega!

Blasi a Melpignao

Leggevo ieri (09/07/2015) un articolo sul “Nuovo Quotidiano di Puglia – Lecce” in cui il segretario provinciale del Pd Salvatore Piconese dichiarava “vado avanti basta con le polemiche”

“Il Pd salentino non è stato mai così vincente come ora”

Forse non è chiaro il punto della situazione: il Pd salentino vince più di prima perché ha delle persone, dei candidati che alcuni cittadini hanno votato più di altri proprio perché molti cittadini, militanti del Pd e non, hanno dato la fiducia a questi. E queste volontà del popolo del centrosinistra non corrispondono con la rappresentanza in giunta regionale.

Io personalmente il 31 maggio per la prima volta, e certamente l’ultima, ho votato il Pd, l’ho fatto nel modo più chiaro possibile, riponendo la fiducia in un candidato, una persona ben precisa che portava avanti determinate idee. Quella persona si chiama Sergio Blasi ed è il candidato più suffragato sia in provincia che in regione.  C’è stata una maggioranza ben Continua a leggere

Condividi questo Contenuto

    Scelgo la #BUONAPOLITICA: voto Sergio Blasi

    10947188_10153252497421684_7265839092522684466_n (1)

    Il contenuto, il contenitore. Questa forse sarebbe stata la domanda giusta che qualsiasi elettore del centrosinistra avrebbe dovuto porsi per definire la propria scelta politica a queste elezioni regionali. Io, dopo le primarie, questa domanda me la sono posta.

    Il mio contenitore è stato Sinistra Ecologia Libertà fino a meno di due anni fa. E da parte mia è stata sempre una scelta consapevole, un partito che non era proprio un partito, e una partita: il voler dare un volto nuovo al centrosinistra. Riprovando a costruire una sinistra che sapesse stare al passo con i tempi, che avesse delle idee chiare e fosse coerente prima di tutto con se stessa.

    Sel in Puglia, come ho già detto in altre occasioni è stata svuotata dei suoi contenuti, trasformata in un contenitore neutro, o quasi.

    Poco meno a sinistra di Sel c’è il Pd, a livello nazionale sepolto dal partito della nazione di Renzi. Snaturato del suo colore politico, in una continua deriva autoritaria.

    A livello regionale non è che cambi molto, siamo in perfetto stile partito della nazione che imbarca tutti, indipendentemente da come la si pensa. L’obbiettivo ? Vincere !

    Per non parlare del Pd Salentino. Pensate un po’, alcune candidature sono scelte di famiglia. Con quale metodo? Di figlio in padre.

    Forse mi sono fatto la domanda sbagliata. In un tempo in cui la politica non ha più i contenitori (i partiti), come luoghi di condivisione di principi, di idee, di visioni, ma essenzialmente costituiti da persone, non tutte, ma in prevalenza che hanno come obiettivo vincere, senza o con un programma condiviso, questo ormai poco importa. Importante prendere la poltrona, poi al massimo ci si adegua. Se serve andare a sinistra si va a sinistra, se serve andare a destra si va a destra. Possiamo essere il tutto e il niente in base alle esigenze, importante avere quella poltrona.

    Poi per fortuna mi sono cominciato a fare la domanda giusta… Chi mi può rappresentante? Quale dei candidati è riuscito a dimostrare un interesse nella politica non come cosa che lo riguarda ma come mezzo per migliorare il mondo che ci circonda?

    Chi l’ha fatto mettendosi allo stesso livello di un semplice Continua a leggere

    Condividi questo Contenuto

      Daniele Renna con Guglielmo Minervini. «Se ho scelto di sostenere Guglielmo Minervini nelle prossime primarie di domenica è solo e soltanto per Passione. »

      La Forza - GuIl consigliere comunale di Racale, Daniele Renna, alle primarie del centrosinistra del 30 novembre sosterrà Guglielmo Minervini. Lo ha fatto sapere proprio ieri in tarda serata tramite il suo profilo Facebook.

      «Chi mi conosce , sa nel bene e nel male, dico quello che penso, anche quando dirlo può essere sconveniente. Il mio impegno come Consigliere Comunale a Racale, lo porto avanti lavorando tutti i giorni, fianco a fianco con gli amministratori e con il sindaco Donato Metallo persona vera ,autentica e unico punto di riferimento di una nuova e buona politica per Racale e non solo . Il mio ruolo è stato, per età e per scelta, quello di rappresentare i giovani, le nuove generazioni. Per me, rappresentare i giovani significa Continua a leggere

      Condividi questo Contenuto

        LA FORZA DELLA VITA – una sfida collettiva

        10460990_893424910681512_7712092453761984688_nIl 30 novembre ci saranno, in Puglia, le primarie per decidere il candidato presidente della Regione Puglia per la coalizione del centrosinistra, è una tappa molto importante per tutti noi Pugliesi. Abbiamo in eredità una grande visione da portare avanti, in questi dieci anni c’è stata indicata la strada, oggi tutti noi abbiamo più consapevolezza del futuro che vorremmo per noi e per la nostra Regione.
        E’ molto importante andare a votare, non lasciamo che il futuro della Regione lo decidano i partiti, facciamoci carico di questa scelta, proprio come abbiamo fatto nel 2005 e nel 2010.

        Io ho deciso di sostenere Guglielmo Minervini perché più rappresenta l’essenza della Puglia Migliore di questi dieci anni. E’ l’unica persona che crede in una politica onesta e trasparente che ha a cuore il bene comune e la giustizia sociale.

        La Forza della VITA – una sfida collettiva
        Mercoledì 19 novembre a Bari si è tenuta “La Forza della VITA – una scelta collettiva”, uno degli appuntamenti più importanti della campagna elettorale di Guglielmo Minervini. Il tema della serata è stato Continua a leggere

        Condividi questo Contenuto

          Giovani di Sinistra: «Alle primarie sosterremo #LaForza di Guglielmo Minervini». Vendola – Sel, la delusione

          la-Forza-di-Gu_art

          Comunicato stampa “Giovani di Sinistra

          Siamo pronti!
          In fondo è stato molto semplice scegliere…
          Alle prossime primarie regionali del centrosinistra del 30 novembre sosterremo -come sempre- la Puglia Migliore. Sosterremo #LaForza di Guglielmo Minervini, affinché una nuova Primavera Pugliese possa ricominciare. Vogliamo continuare a scrivere una bella storia, quella di una sinistra senza larghe intese, anche perché, che sinistra sarebbe una sinistra che vuole fare la destra ?!
          Sappiamo bene da che parte stare, Vendola nel 2005 e nel 2010 ce l’ha insegnato. Perché in Puglia, le primarie si vincono quando si è dalla parte della brava gente, dalla parte dei Pugliesi. Quando si “AGISCE IL CAMBIAMENTO”, quello vero.

          Agire il CAMBIAMENTO
          Quando si “AGISCE IL CAMBIAMENTO” non ci si candida perché bisogna pareggiare i conti dei favori tra i big del tuo partito; non ci si candida perché si è l’unico possibile personaggio politico che pur non centrando a nulla con la sinistra si candida per Continua a leggere

          Condividi questo Contenuto

            La Forza della Puglia: venerdì 10 ottobre Minervini inizia dal SALENTO

            Avrà inizio venerdì 10 ottobre presso i Cantieri Teatrali Coreja di Lecce il tour di Guglielmo Minervini per dare voce all’idea di Puglia che l’Assessore regionale alle Politiche giovanili, Trasparenza e Legalità porterà avanti come candidato alle Primarie del centrosinitra del prossimo 30 novembre.

            Questo quanto scritto nel comunicato stampa diffuso dal gruppo “Salento per Gu” che sta sostenendo il candidato nel Salento.

            Venerdì 10 ottobre alle 18.30 dai Cantieri Teatrali Koreja di Lecce prende il via “La Forza della Puglia” a sostegno della candidatura di Guglielmo Minervini alle Primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione Puglia che si terranno il 30 novembre. Il primo appuntamento – durante il quale saranno raccontate storie di cultura, innovazione, impresa, ecologia, economia, volontariato e impegno sociale – sarà con “La Forza del Salento”. Oltre a Guglielmo Minervini saranno ospitate alcune testimonianze di esperienze, idee e proposte concrete di gestione del cambiamento, che meritano di essere diffuse e condivise.

            La Forza del Salento sarà raccontata da Mariapia Scarciglia (referente dell’associazione Continua a leggere

            Condividi questo Contenuto

              SEL Puglia rivela la sua vera essenza: “una scatola vuota”. Tra contraddizioni e decisioni senza discussione

              Senatore - Dario Stefàno

              Senatore – Dario Stefàno


              Il Senatore Dario Stefàno, eletto nelle ultime politiche fra le liste di Sel, proveniente da un assessorato regionale alle Risorse agroalimentari, allora nella lista “La Puglia per Vendola”, pochi giorni fa ha annunciato la sua candidatura alle prossime primarie regionali. Il tutto ha un po’ sconvolto il clima, già non dei migliori, in Sel. Infatti Stefàno non rappresenta una candidatura sotto le insegne di Sel, come ha affermato lo stesso. Tant’è che addirittura la sua candidatura non è una decisione che arriva dall’Assemblea regionale del partito, che si ritrova questa sera a Bari proprio per discutere della possibile Continua a leggere

              Condividi questo Contenuto