Berlinguer e la bellezza della Politica

pd_tavianoIl PD di Taviano ha deciso di proiettare nel MULTIPLEX TEATRO FASANO di Taviano, sabato 12 aprile 2014 alle ore 20.00, il docufilm di Walter Veltroni “Quando c’era Berlinguer”. Il racconto di un personaggio che ha lasciato un’impronta indelebile nella storia della politica italiana. Nel film viene rivissuta la vita di Berlinguer da quando venne eletto segretario generale del Partito Comunista Italiano (PCI) nel 1972 alla data della sua morte 1984.

Noi di RacaleCAM, abbiamo chiesto al segretario del Partito Democratico di Taviano, Mauro Gaetani, cosa rappresenta per lui ma soprattutto per l’intero circolo la visione di questo film.

“Abbiamo deciso di proiettare questo film perché vogliamo lanciare un messaggio ben preciso, quello che la politica può essere una cosa bella. Spinta da grandi valori e ideali, una politica che riesca a coinvolgere attivamente” – afferma il Segretario.
Basti pensare al movimento studentesco di contestazione del ’68 e le sue “marcusiane” ragioni, nonostante esso fosse visto e vissuto nel PCI con titubanza e qualche avversione, Berlinguer fu in grado di capire, difendere quei giovani, e stare dalla loro parte.

Continua Gaetani – “Con questa serata vogliamo far nascere e far esplodere nei giovani la passione nella politica”. Prima si iniziava a fare politica fin da giovani, lo stesso afferma “E’ da quando avevo 15 anni che faccio politica sui territori. E la faccio con passione”

Infine, ribadisce il concetto della bellezza della politica: “La politica è bella se fatta con passione e lealtà. Senza individualismo. Perché la politica serve a fare del bene, per uno sviluppo sia culturale ma anche economico”. Conclude- “C’è bisogno che i giovani credano nella politica, e che la politica ritorni fra la gente”.

Sicuramente Berlinguer è chi può, tutt’oggi, rappresentare un’idea bella della politica -come ha detto lo stesso regista Veltroni durante l’intervista a “Che tempo che fa” su Rai Tre- dimostrando che “la politica può non essere un mestiere, ma può essere la forma più alta di missione civile che un essere umano possa scegliere per se”.

 

Condividi questo Contenuto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.