Comunicato stampa della Consulta Giovanile di Racale
“Convegno: La biodiversità del Salento: fauna, flora e piante eduli spontanee”

logo_consulta giovanileLa Consulta Giovanile del comune di Racale e l’Assessorato alle Politiche Giovanili, insieme a Flora e Fauna del Salento e a Roberto Gennaio organizzano per sabato 10 gennaio 2015 alle ore 18.00 presso il Centro Polifunzionale (ex asilo nido) in Via Piave a Racale, un convegno su “La biodiversità del Salento: fauna, flora e piante eduli spontanee”.

Nella fase storica che si sta attraversando la qualità dell’ambiente in cui viviamo è diventata di fondamentale importanza per il futuro degli esseri viventi e quindi della vita stessa sulla terra. La velocità con cui si sta imponendo il cambiamento climatico, i ritrovamento di rifiuti nocivi interrati nelle nostre campagne, il tasso di inquinamento atmosferico e le morti per tumore al polmone, la xylella: sono i vari fattori che indicano lo stato di malattia dell’ambiente in cui viviamo. Pertanto la Consulta con questa iniziativa vuole dare inizio ad un percorso di informazione e sensibilizzazione verso le tematiche ambientali rivolgendosi soprattutto alle giovani generazioni. Argomento di questa prima iniziativa, come già detto, è la biodiversità del Salento.

Spesso sottovalutata e certamente minacciata ogni giorno da fattori antropici, la biodiversità del Salento annovera una moltitudine di specie animali e vegetali, molte delle quali sono rare ed in via di estinzione. La salvaguardia di queste specie animali e vegetali è fondamentale per il mantenimento di quel delicatissimo equilibrio che mantiene in salute il territorio agro-forestale salentino, caratterizzato da un paesaggio forestale unico, accostato ad un paesaggio rurale in cui sono ancora presenti le tracce di antichi insediamenti bizantini e romani, affiancati a costruzioni rurali più recenti, ma dal fascino incredibile, come i “caseddhi” o “pajare” e i muretti a secco.

L’iniziativa ha come principali temi: l’importanza della salvaguardia della biodiversità del Salento e l’etnobotanica.
Nella prima parte Francesco Chetta e Marco Gargiulo del gruppo “Flora e Fauna del Salento” spiegheranno perché è importante la salvaguardia della biodiversità, illustreranno le principali specie caratterizzanti l’ambiente salentino e il loro ruolo ecologico. Successivamente Roberto Gennaio, tecnico di Arpa Puglia, celebre naturalista e scrittore di diversi libri riguardanti piante, animali e paesaggi del Salento, illustrerà le principali piante spontanee eduli della tradizione contadina, facendone conoscere la biologia, gli usi tradizionali e soprattutto l’importanza ecologica, non tralasciando comunque le mille curiosità che circondano questo fantastico mondo.

convegno_flora-e-fauna