FINALMENTE !
A Racale, si è costituita la Consulta Giovanile.
In passato, in molte campagne elettorali si sentiva invocare la costituzione di questo organo. In particolare la mia generazione ha potuto assistere ad almeno due campagne elettorali dove si prometteva questo spazio politico importante ai giovani racalini.
Sono dovuti arrivare i giovani per dare spazio ad altri giovani !

La cosa che più mi stupisce e allo stesso tempo mi rammarica è che non tutti i gruppi consiliari hanno designato un loro esponente (che da regolamento gli spetta di diritto) all’interno della consulta. Mi sorprende soprattutto il gruppo “Alleanza per Racale” che molto spesso, dei temi inerenti ai giovani, ne ha fatto un cavallo di battaglia.
Un gruppo politico che non riesce ad essere rappresentato dai giovani che prospettiva futura può avere ?

Poi c’è chi addirittura riconosce questa Consulta Giovanile come strumento di DIALOGO e CONFRONTO però allo stesso tempo ne approfitta per dire che questa amministrazione adotta un sistema autoreferenziale nei confronti della minoranza.
Ma non è proprio strano, dire che la maggioranza non ama il DIALOGO e il CONFRONTO e poi la stessa istituisce uno strumento che ha al centro questi due grandi principi democratici ?

A Racale giorno per giorno si stanno creando veri e propri nuovi spazi politici in cui tutti possono sentirsi protagonisti del vero cambiamento di questa piccola realtà territoriale.
Per questo sono molto entusiasta di essere anche io protagonista di questo nuovo organismo democratico e di confronto che si è da poco costituito nella mia città.
Un forte grazie va al consigliere con delega alle Politiche Giovanili, Daniele Renna, che da subito ha riposto il suo impegno affinché questo nuovo organo venisse istituito; e un altro forte ringraziamento va al Sindaco, Donato Metallo.
Un ultimo grazie anche per l’augurio di un “buon lavoro … curioso e informato”, fatto all’intera consulta, dal gruppo consiliare “X La Città Nuova”.

Ora tocca a NOI !
“E’ il momento. Cambiamo tutto”

 

 di
Robert D’Alessandro