“Questo Paese diventerà bellissimo” è un progetto realizzato da ELSA (European Law Students’ Association) Lecce di concerto con l’Università del Salento.

Si tratta di un progetto finalizzato a prendere coscienza del fenomeno mafioso e del suo peso nel territorio salentino, nazionale e internazionale, a livello economico e sociale, affinché sia possibile affrontarlo e combatterlo efficacemente. L’obiettivo è quello di rafforzare la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile attraverso tre seminari dedicati alla conoscenza sia dei costi economici e sociali della corruzione e dell’illegalità, sia dell’importanza, invece, di un ambiente socio-economico sano e improntato all’etica e al rispetto delle regole. Grande attenzione e interesse saranno rivolti alle testimonianze di vita degli illustri ospiti, che con la loro preziosa presenza faranno conoscere agli studenti la crudeltà della mafia e l’importanza degli uomini delle istituzioni. 

Tra i tanti professionisti coinvolti, spiccano certamente l’On. Rita Borsellino; il Procuratore Capo della Repubblica e DDA di Lecce, Dott. Cataldo Motta; la Prof.ssa Maria Falcone; Sua Eccellenza il Prefetto, Dott.ssaGiuliana Perrotta ed il Dott. Maruccia, Magistrato di Cassazione. 

Il progetto si sviluppa in tre seminari, che si terranno nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università del Salento, ognuno dei quali approfondirà una tematica precisa: si comincia venerdì 28 MARZO, quando interverranno l’On. Borsellino, la Dott.ssa Perrotta ed il Dott. Maruccia che tratteranno la “FENOMENOLOGIA MAFIOSA: STRUTTURE CRIMINALI E LEGISLAZIONE ANTIMAFIA

A seguire, il 02 APRILE l’On Baldassarre ed il Dott. Apollonio tratteranno le “MAFIE INTERNAZIONALI” e presenteranno il libro “LA MAFIA E LE MAFIE”.

Il ciclo si concluderà mercoledì 16 APRILE con il seminario “MAFIE INVISIBILI: COME (RI)CONOSCERLE E COMBATTERLE”, nel quale interverranno la Prof.ssa Maria Falcone; il Procuratore, Dott. Cataldo Motta ed il Procuratore aggiunto della Repubblica, Dott. De Donno.

 

Chiunque volesse partecipare, è invitato ad assistere agli incontri, che riteniamo essere piccoli passi nella direzione della sensibilizzazione a conoscere e combattere il fenomeno mafioso, sempre chiacchierato e purtroppo sempre attuale nel nostro Paese.

“Incentrare la strategia di contrasto della criminalità mafiosa esclusivamente sul terreno tecnico investigativo, e non anche su quello politico culturale, è alla lunga inesorabilmente perdente.”

Gian Carlo Caselli