Elena Gentile: ” 1.148 nuovi operatori andranno a ripopolare le corsie degli ospedali”

imageUna nota dell’assessore al Welfare, Elena Gentile, sulla questione delle assunzioni in sanità dopo la fine del piano di rientro: “Siamo alle solite – accusa l’assessore – ecco la cultura delle piccole patrie, dei fuochi d’artificio delle sagre di paese ed una campagna elettorale che nasce prematuramente. Il tutto offre spunti polemici senza senso.

Spunti polemici che rischiano di minare un risultato straordinario ottenuto nell’arco di pochi mesi e che offre all’intero sistema sanitario pugliese la possibilità di consolidare quel percorso virtuoso che ci consentirà di uscire dall’angolo, da quell’angolo in cui scelte politiche esclusivamente improntate sulla austera lettura dei conti – queste sì penalizzanti per l’intero territorio regionale – ci hanno relegato negli ultimi anni”.
“I consiglieri regionali chiamati per mandato popolare a svolgere un ruolo importante, al tempo stesso delicato, pur essendo legittimi portatori di interessi particolari del loro territorio di appartenenza non possono sfuggire dalla responsabilità propria del legislatore, che è quella di avere uno sguardo lungo e consapevole sull’intero territorio che sono stati chiamati a governare.
“Con l’ultimo atto – spiega l’assessore – della Giunta regionale è stato dato il via libera ad una seconda tranche di assunzioni pari a 703 nuovi operatori sanitari che si aggiungono ai 445

Continua a leggere

Condividi questo Contenuto

    Rosso di sera – la sinistra che vuole scommettere su un’altra Italia

    “Se i giovani si organizzano, si impadroniscono di ogni ramo del sapere e lottano con i lavoratori e gli oppressi, non c’è scampo per un vecchio ordine fondato sul privilegio e sull’ingiustizia.”

    Enrico Berlinguer

    Continua a leggere

    Condividi questo Contenuto