Il miracolo del Pd salentino si chiama Sergio Blasi ma la segreteria se ne frega!

Blasi a Melpignao

Leggevo ieri (09/07/2015) un articolo sul “Nuovo Quotidiano di Puglia – Lecce” in cui il segretario provinciale del Pd Salvatore Piconese dichiarava “vado avanti basta con le polemiche”

“Il Pd salentino non è stato mai così vincente come ora”

Forse non è chiaro il punto della situazione: il Pd salentino vince più di prima perché ha delle persone, dei candidati che alcuni cittadini hanno votato più di altri proprio perché molti cittadini, militanti del Pd e non, hanno dato la fiducia a questi. E queste volontà del popolo del centrosinistra non corrispondono con la rappresentanza in giunta regionale.

Io personalmente il 31 maggio per la prima volta, e certamente l’ultima, ho votato il Pd, l’ho fatto nel modo più chiaro possibile, riponendo la fiducia in un candidato, una persona ben precisa che portava avanti determinate idee. Quella persona si chiama Sergio Blasi ed è il candidato più suffragato sia in provincia che in regione.  C’è stata una maggioranza ben Continua a leggere

Condividi questo Contenuto

    Scelgo la #BUONAPOLITICA: voto Sergio Blasi

    10947188_10153252497421684_7265839092522684466_n (1)

    Il contenuto, il contenitore. Questa forse sarebbe stata la domanda giusta che qualsiasi elettore del centrosinistra avrebbe dovuto porsi per definire la propria scelta politica a queste elezioni regionali. Io, dopo le primarie, questa domanda me la sono posta.

    Il mio contenitore è stato Sinistra Ecologia Libertà fino a meno di due anni fa. E da parte mia è stata sempre una scelta consapevole, un partito che non era proprio un partito, e una partita: il voler dare un volto nuovo al centrosinistra. Riprovando a costruire una sinistra che sapesse stare al passo con i tempi, che avesse delle idee chiare e fosse coerente prima di tutto con se stessa.

    Sel in Puglia, come ho già detto in altre occasioni è stata svuotata dei suoi contenuti, trasformata in un contenitore neutro, o quasi.

    Poco meno a sinistra di Sel c’è il Pd, a livello nazionale sepolto dal partito della nazione di Renzi. Snaturato del suo colore politico, in una continua deriva autoritaria.

    A livello regionale non è che cambi molto, siamo in perfetto stile partito della nazione che imbarca tutti, indipendentemente da come la si pensa. L’obbiettivo ? Vincere !

    Per non parlare del Pd Salentino. Pensate un po’, alcune candidature sono scelte di famiglia. Con quale metodo? Di figlio in padre.

    Forse mi sono fatto la domanda sbagliata. In un tempo in cui la politica non ha più i contenitori (i partiti), come luoghi di condivisione di principi, di idee, di visioni, ma essenzialmente costituiti da persone, non tutte, ma in prevalenza che hanno come obiettivo vincere, senza o con un programma condiviso, questo ormai poco importa. Importante prendere la poltrona, poi al massimo ci si adegua. Se serve andare a sinistra si va a sinistra, se serve andare a destra si va a destra. Possiamo essere il tutto e il niente in base alle esigenze, importante avere quella poltrona.

    Poi per fortuna mi sono cominciato a fare la domanda giusta… Chi mi può rappresentante? Quale dei candidati è riuscito a dimostrare un interesse nella politica non come cosa che lo riguarda ma come mezzo per migliorare il mondo che ci circonda?

    Chi l’ha fatto mettendosi allo stesso livello di un semplice Continua a leggere

    Condividi questo Contenuto

      880 mila euro per la piscina comunale. L’amministrazione Metallo sblocca l’impianto natatorio semiolimpionico mai terminato.

      piscina_comunale_planche

      880 mila euro per il completamento della piscina comunale di Racale, a dare la notizia è il sindaco Donato Metallo. Nel 2014 scrisse al Presidente del Consiglio Mattero Renzi.

      RacaleCAM in collaborazione con RacaleVOTA nel giugno del 2012 hanno documentato con dei video lo stato di incompletezza e di degrado delle due opere pubbliche sportive presenti sul territorio di Racale: pallone tensostatico e impianto natatorio semiolimpionico. Emblema di decenni di politiche fallimentari. Come affermano le parole che il sindaco Metallo scrisse nella prima lettera al presidente del Consiglio Mattero Renzi nel giugno 2014 “simbolo dello sperpero, dello stato che non funziona, delle programmazioni sbagliate, dei soldi persi in mille rivoli.” Continua a leggere

      Condividi questo Contenuto

        #storiediPuglia – Parco Paduli: da Bollenti Spiriti alla candidatura di miglior progetto sul paesaggio d’Europa

        «Storie dei nuovi di Puglia.

        Nel Salento, appena a sud di Lecce.

        Un gruppo di giovani architetti inizia a lavorare su un’area povera fino a riuscire a ribaltare completamente la percezione che gli abitanti stessi avevano delle risorse del loro territorio.

        Così un’immensa area di 5.500 ettari di ulivi secolari, poco redditizi, comincia a trasformarsi nel Parco dei Paduli.

        Iniziano con piccoli laboratori di partecipazione.
        Nel 2009 vincono il primo bando Principi Attivi.
        Incontrano le politiche regionali per la tutela e la valorizzazione del territorio.
        Nel 2012 i comuni dell’unione gli affidano la gestione dei 5 Laboratori Urbani Bollenti Spiriti e loro coinvolgono una rete di associazioni giovanili.
        Da lì nasce la produzione di olio di qualità, un servizio di mobilità lenta, servizi di Continua a leggere

        Condividi questo Contenuto

          Xylella: nasce il comitato “Voce dell’ulivo”. Domenica 8 febbraio la prima assemblea pubblica

          ulivo2° COMUNICATO STAMPA
          Racale 02/02/2015

          Il comitato “Voce dell’Ulivo”, comunica lo STATO DI ALLERTA a tutti i salentini in vista della “MARCIA SU LECCE”.
          In modo particolare, si invitano le aziende agricole a “SCALDARE I MOTORI” dei propri mezzi in attesa delle risultanze dell’assemblea di Domenica 08/02/2015 ore 9,30, presso Acli Racale, durante la quale verrà stabilita la data dell’evento.

          Tra i vari argomenti che verranno trattati nel corso dell’assemblea, la condivisione di un pacchetto di iniziative volte a proseguire l’azione di sensibilizzazione delle problematiche.
          Tra le ipotesi al vaglio, dopo la manifestazione a Lecce: L’OCCUPAZIONE DELLA SEDE DEL CONSIGLIO REGIONALE.
          Inoltre, è sempre più forte l’idea di organizzare una nuova manifestazione a ROMA.

          1° COMUNICATO STAMPA
          Racale 31/01/2015

          Nasce il comitato spontaneo “Voce dell’ulivo”
          Si è tenuto venerdì 30 gennaio a Racale presso i locali Continua a leggere

          Condividi questo Contenuto

            Nasce il Centro Polifunzionale Comunale – “AGORAFOLLIA”

            AGORA_FOLLIA

            Si inaugurerà domani, domenica 1 febbraio alle ore 18.30, il nuovo centro polifunzionale comunale della Città di Racale. Una tra le più importanti attività che l’amministrazione Metallo si è proposta è quella di inserire nello stesso luogo le più importanti associazioni di volontariato della città. Tutto questo con lo scopo di creare una rete che si sappia coordinare nel svolgere i differiti ruoli sociali che le stesse associazioni da anni svolgono sul territorio. Il nome che l’Amministrazione ha voluto dare a questo centro è “Agorafollia“, fondere assieme due importanti sostantivi; il primo sta ad indicare appunto la piazza come luogo di incontro, il secondo indica una parola che molto spesso viene utilizzata per Continua a leggere

            Condividi questo Contenuto

              Treno della Memoria – la decima edizione per la Puglia

              Comunicato:

              TRENO DELLA MEMORIA
              750 ragazzi in visita ai campi di sterminio di Aushwitz e Birkenau
              Partenza il 27 gennaio da Bari

              Manca poco ormai alla partenza del Treno della memoria. Dalla Puglia anche quest’anno partiranno circa 750 ragazzi provenienti da più di 50 istituti scolastici superiori, insieme con alcuni corsi di laurea dell’Università del Salento, oltre 50 tra educatori e staff e tanti ospiti che andranno a visitare i campi di concentramento e di sterminio di Auschwitz e Birkenau.

              Giunto oramai alla decima edizione, il progetto, curato dall’associazione culturale ed ente di promozione sociale Terra del Fuoco Mediterranea, prevede un vero e proprio percorso educativo, prima durante e soprattutto dopo il viaggio, che serva a ripercorrere le tappe storiche fondamentali, ma anche a veicolare ai  ragazzi  un senso profondo di responsabilità e partecipazione.

              La partenza è fissata per il 27 Gennaio dal Palaflorio di Bari. Dopo i saluti del sindaco Antonio Decaro interverrà anche l’assessore all’istruzione di Bari Paola Romano, l’assessore regionale Guglielmo Minervini (il cui assessorato alle Politiche Giovanili, Trasparenza e Legalità ha contribuito anche quest’anno in maniera determinante al progetto), il presidente della Regione Nichi Vendola e il prorettore dell’Università del Salento Vittorio Boscia, i sindaci di Carpignano Salentino, Ortelle, Surano e Racale Continua a leggere

              Condividi questo Contenuto

                Le trivelle al Capo di Leuca? Figlie del “non cambiamento” di Renzi

                renzi_sblocca italia

                “Cambiare verso” questo è lo slogan, tra i più detti e ridetti, del nostro attuale premier Matteo Renzi. Eppure l’Italia sembra non cambiare affatto verso, prima avevamo quello delle centrali nucleari oggi abbiamo quello delle trivelle per la ricerca di petrolio.

                E’ ormai senza ombra di dubbio in atto il cosiddetto “non cambiamento”, almeno per quanto riguarda le politiche energetiche e tutte le tematiche ad esse collegate.

                Con il decreto “Sblocca Italia” approvato dalla Camera il 30 ottobre 2014 e dal Senato il 5 novembre 2014 si è dato il via libera alle trivellazioni e ad un’altra serie di azioni che danneggiano paesaggio e ambiente.

                In questo caso ci soffermeremo nello specifico alle trivellazioni del Capo di Leuca (link fb comitato no-triv) che in questi giorni hanno visto l’aggregazione di diversi comitati per la lotta contro questo abominio nei confronti del Salento e del suo territorio.

                9 novembre 2014
                Il Pd salentino insieme al suo segretario provinciale Salvatore Piconese organizza una manifestazione contro le trivelle.

                Quale credibilità può avere un’azione di questo tipo ?

                • Il Premier si chiama Matteo Renzi, è il segretario del Partito Democratico eletto anche con i voti dei militanti del Pd salentino.
                • Il decreto “Sblocca Italia” ha riscosso i voti favorevoli dei deputati Continua a leggere
                Condividi questo Contenuto

                  Daniele Renna con Guglielmo Minervini. «Se ho scelto di sostenere Guglielmo Minervini nelle prossime primarie di domenica è solo e soltanto per Passione. »

                  La Forza - GuIl consigliere comunale di Racale, Daniele Renna, alle primarie del centrosinistra del 30 novembre sosterrà Guglielmo Minervini. Lo ha fatto sapere proprio ieri in tarda serata tramite il suo profilo Facebook.

                  «Chi mi conosce , sa nel bene e nel male, dico quello che penso, anche quando dirlo può essere sconveniente. Il mio impegno come Consigliere Comunale a Racale, lo porto avanti lavorando tutti i giorni, fianco a fianco con gli amministratori e con il sindaco Donato Metallo persona vera ,autentica e unico punto di riferimento di una nuova e buona politica per Racale e non solo . Il mio ruolo è stato, per età e per scelta, quello di rappresentare i giovani, le nuove generazioni. Per me, rappresentare i giovani significa Continua a leggere

                  Condividi questo Contenuto

                    Giovani di Sinistra: «Alle primarie sosterremo #LaForza di Guglielmo Minervini». Vendola – Sel, la delusione

                    la-Forza-di-Gu_art

                    Comunicato stampa “Giovani di Sinistra

                    Siamo pronti!
                    In fondo è stato molto semplice scegliere…
                    Alle prossime primarie regionali del centrosinistra del 30 novembre sosterremo -come sempre- la Puglia Migliore. Sosterremo #LaForza di Guglielmo Minervini, affinché una nuova Primavera Pugliese possa ricominciare. Vogliamo continuare a scrivere una bella storia, quella di una sinistra senza larghe intese, anche perché, che sinistra sarebbe una sinistra che vuole fare la destra ?!
                    Sappiamo bene da che parte stare, Vendola nel 2005 e nel 2010 ce l’ha insegnato. Perché in Puglia, le primarie si vincono quando si è dalla parte della brava gente, dalla parte dei Pugliesi. Quando si “AGISCE IL CAMBIAMENTO”, quello vero.

                    Agire il CAMBIAMENTO
                    Quando si “AGISCE IL CAMBIAMENTO” non ci si candida perché bisogna pareggiare i conti dei favori tra i big del tuo partito; non ci si candida perché si è l’unico possibile personaggio politico che pur non centrando a nulla con la sinistra si candida per Continua a leggere

                    Condividi questo Contenuto

                      La Forza della Puglia: venerdì 10 ottobre Minervini inizia dal SALENTO

                      Avrà inizio venerdì 10 ottobre presso i Cantieri Teatrali Coreja di Lecce il tour di Guglielmo Minervini per dare voce all’idea di Puglia che l’Assessore regionale alle Politiche giovanili, Trasparenza e Legalità porterà avanti come candidato alle Primarie del centrosinitra del prossimo 30 novembre.

                      Questo quanto scritto nel comunicato stampa diffuso dal gruppo “Salento per Gu” che sta sostenendo il candidato nel Salento.

                      Venerdì 10 ottobre alle 18.30 dai Cantieri Teatrali Koreja di Lecce prende il via “La Forza della Puglia” a sostegno della candidatura di Guglielmo Minervini alle Primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione Puglia che si terranno il 30 novembre. Il primo appuntamento – durante il quale saranno raccontate storie di cultura, innovazione, impresa, ecologia, economia, volontariato e impegno sociale – sarà con “La Forza del Salento”. Oltre a Guglielmo Minervini saranno ospitate alcune testimonianze di esperienze, idee e proposte concrete di gestione del cambiamento, che meritano di essere diffuse e condivise.

                      La Forza del Salento sarà raccontata da Mariapia Scarciglia (referente dell’associazione Continua a leggere

                      Condividi questo Contenuto

                        Il giro di boa dell’Amministrazione Metallo vale più di 26 milioni. Donato Metallo:«E non siamo ancora neanche a metà del cammino»

                        donato_comizioIl Sindaco di Racale, Donato Metallo, giunto quasi al giro di boa, approfitta per fare un resoconto dei finanziamenti ottenuti e quindi dei lavori in corso o in fase di caratterizzazione:

                        • giardino costiero in Torre Suda (750.000 euro)
                        • manutenzione strade (240.000 euro)
                        • rifacimento impianto pubblica illuminazione in corso Vittoria (a costo zero per le casse comunali)
                        • passerelle al mare per discesa assistita in località “Campore” e “Scalo”
                        • completamento lavori in zona PIP (715.000 euro)
                        • lavori di ampliamento della rete fognante ed idrica in Racale e Torre Suda (20.000.000 circa)
                        • realizzazione museo dell’emigrante in palazzo via Immacolata (30.000 euro)
                        • creazione di un centro di informazione ed accoglienza turistica in Palazzo via Immacolata (170.000 finanziamento GAL, 22.000 fondi comunali)

                        Continua a leggere

                        Condividi questo Contenuto