“Sono dovuti arrivare i giovani per dare spazio ad altri giovani !”

FINALMENTE !
A Racale, si è costituita la Consulta Giovanile.
In passato, in molte campagne elettorali si sentiva invocare la costituzione di questo organo. In particolare la mia generazione ha potuto assistere ad almeno due campagne elettorali dove si prometteva questo spazio politico importante ai giovani racalini.
Sono dovuti arrivare i giovani per dare spazio ad altri giovani !

La cosa che più mi stupisce e allo stesso tempo mi rammarica è che non tutti i gruppi consiliari hanno designato un loro esponente (che da regolamento gli spetta di diritto) all’interno della consulta. Mi sorprende soprattutto il gruppo Continua a leggere

Condividi questo Contenuto

    A Racale nuovi spazi di discussione e confronto per i giovani: COSTITUITA LA CONSULTA GIOVANILE

    consultaA Racale, costituita la Consulta Giovanile. Con Determina numero 139 del 26/03/2014 l’ufficio del SETTORE 01 (Organi Istituzionali e Organizzazione Amministrativa) ufficializza la costituzione della Consulta Giovanile. L’iter che è stato seguito finora per la nascita di questo nuovo organo comunale conta di due delibere:

    • quella di C.C n. 36 del 23 ottobre 2012, con la quale si intraprendeva un percorso di istituzione di questo nuovo organismo;
    • l’altra, la n. 28 del C.C. del 22 novembre 2013, con la quale si approvava il Regolamento Istitutivo.

    Il Bando per la presentazione delle domande pubblicato il 6 febbraio 2014 e conclusosi alle ore 12 del 3 marzo, ha visto protagonisti ben 23 giovani della comunità racalina, di cui 5 provenienti dal mondo della politica e dell’associazionismo locale, e 18 dalla cosiddetta società civile.
    Nello specifico, solo due gruppi consiliari, “Io Amo Racale” e “X La Città Nuova”, hanno Continua a leggere

    Condividi questo Contenuto

      Rosso di sera – la sinistra che vuole scommettere su un’altra Italia

      “Se i giovani si organizzano, si impadroniscono di ogni ramo del sapere e lottano con i lavoratori e gli oppressi, non c’è scampo per un vecchio ordine fondato sul privilegio e sull’ingiustizia.”

      Enrico Berlinguer

      Continua a leggere

      Condividi questo Contenuto