#storiediPuglia – Parco Paduli: da Bollenti Spiriti alla candidatura di miglior progetto sul paesaggio d’Europa

«Storie dei nuovi di Puglia.

Nel Salento, appena a sud di Lecce.

Un gruppo di giovani architetti inizia a lavorare su un’area povera fino a riuscire a ribaltare completamente la percezione che gli abitanti stessi avevano delle risorse del loro territorio.

Così un’immensa area di 5.500 ettari di ulivi secolari, poco redditizi, comincia a trasformarsi nel Parco dei Paduli.

Iniziano con piccoli laboratori di partecipazione.
Nel 2009 vincono il primo bando Principi Attivi.
Incontrano le politiche regionali per la tutela e la valorizzazione del territorio.
Nel 2012 i comuni dell’unione gli affidano la gestione dei 5 Laboratori Urbani Bollenti Spiriti e loro coinvolgono una rete di associazioni giovanili.
Da lì nasce la produzione di olio di qualità, un servizio di mobilità lenta, servizi di Continua a leggere

Condividi questo Contenuto

    Scuola, impresa, startup: una storia a Sud quella del Prof Daniele Manni

    Daniele Manni, professore di informatica presso l’Istituto Tecnico Commerciale “O.G. Costa” di Lecce, originario di Racale, in corsa per il milione di dollari messo in palio dalla “Varkey Gems Foundation”, un’organizzazione internazionale che si occupa della promozione delle eccellenze nel settore “Education”, individuando coloro che vi operano in maniera più innovativa ed efficace contribuendo ad elevare la qualità dell’insegnamento.

    Racale, venerdì decembrino, PC, piedini accanto al fuoco. Piacevole.
    Cuffie. Nelle orecchie e nelle mie membra c’è il gradevole suono, la meravigliosa ebbrezza, del Bolero di Ravel e in mente scorrono fantasie sul prossimo San Sebastiano. Penso alla collocazione della cassa armonica, alla disposizione delle sedie, all’animo allegro dei cittadini. Immagino già la Piazza ribollir di persone consumare la nuova pavimentazione, i sorrisi, il calore -e non solo meteorologico-, l’atmosfera, il miglior abito, il miglior animo, l’animo a festa!

    Curiosando tra vecchie foto della nostra comunità compaiono brevi e noiosi comunicati (li chiamano così) di due società calcistiche, cui il fine di entrambe le società dovrebbe essere lealtà e sportività, ma, vabbé, non voglio entrare nel merito e una notizia che arriva dagli States.

    Il sito americano riprende ciò che è statto scritto in questi giorni dai siti di notizie italici. Si mira a due italiani speciali, una donna, che insegna a Rovigo, Daniela Boscolo, e un uomo che insegna a Lecce.
    Il suo nome è Daniele Manni, origini racaline. Daniele Manni, sì, voglio ripetere Continua a leggere

    Condividi questo Contenuto

      Daniele Renna con Guglielmo Minervini. «Se ho scelto di sostenere Guglielmo Minervini nelle prossime primarie di domenica è solo e soltanto per Passione. »

      La Forza - GuIl consigliere comunale di Racale, Daniele Renna, alle primarie del centrosinistra del 30 novembre sosterrà Guglielmo Minervini. Lo ha fatto sapere proprio ieri in tarda serata tramite il suo profilo Facebook.

      «Chi mi conosce , sa nel bene e nel male, dico quello che penso, anche quando dirlo può essere sconveniente. Il mio impegno come Consigliere Comunale a Racale, lo porto avanti lavorando tutti i giorni, fianco a fianco con gli amministratori e con il sindaco Donato Metallo persona vera ,autentica e unico punto di riferimento di una nuova e buona politica per Racale e non solo . Il mio ruolo è stato, per età e per scelta, quello di rappresentare i giovani, le nuove generazioni. Per me, rappresentare i giovani significa Continua a leggere

      Condividi questo Contenuto

        Giovani di Sinistra: «Alle primarie sosterremo #LaForza di Guglielmo Minervini». Vendola – Sel, la delusione

        la-Forza-di-Gu_art

        Comunicato stampa “Giovani di Sinistra

        Siamo pronti!
        In fondo è stato molto semplice scegliere…
        Alle prossime primarie regionali del centrosinistra del 30 novembre sosterremo -come sempre- la Puglia Migliore. Sosterremo #LaForza di Guglielmo Minervini, affinché una nuova Primavera Pugliese possa ricominciare. Vogliamo continuare a scrivere una bella storia, quella di una sinistra senza larghe intese, anche perché, che sinistra sarebbe una sinistra che vuole fare la destra ?!
        Sappiamo bene da che parte stare, Vendola nel 2005 e nel 2010 ce l’ha insegnato. Perché in Puglia, le primarie si vincono quando si è dalla parte della brava gente, dalla parte dei Pugliesi. Quando si “AGISCE IL CAMBIAMENTO”, quello vero.

        Agire il CAMBIAMENTO
        Quando si “AGISCE IL CAMBIAMENTO” non ci si candida perché bisogna pareggiare i conti dei favori tra i big del tuo partito; non ci si candida perché si è l’unico possibile personaggio politico che pur non centrando a nulla con la sinistra si candida per Continua a leggere

        Condividi questo Contenuto

          La Forza della Puglia: venerdì 10 ottobre Minervini inizia dal SALENTO

          Avrà inizio venerdì 10 ottobre presso i Cantieri Teatrali Coreja di Lecce il tour di Guglielmo Minervini per dare voce all’idea di Puglia che l’Assessore regionale alle Politiche giovanili, Trasparenza e Legalità porterà avanti come candidato alle Primarie del centrosinitra del prossimo 30 novembre.

          Questo quanto scritto nel comunicato stampa diffuso dal gruppo “Salento per Gu” che sta sostenendo il candidato nel Salento.

          Venerdì 10 ottobre alle 18.30 dai Cantieri Teatrali Koreja di Lecce prende il via “La Forza della Puglia” a sostegno della candidatura di Guglielmo Minervini alle Primarie del centrosinistra per la presidenza della Regione Puglia che si terranno il 30 novembre. Il primo appuntamento – durante il quale saranno raccontate storie di cultura, innovazione, impresa, ecologia, economia, volontariato e impegno sociale – sarà con “La Forza del Salento”. Oltre a Guglielmo Minervini saranno ospitate alcune testimonianze di esperienze, idee e proposte concrete di gestione del cambiamento, che meritano di essere diffuse e condivise.

          La Forza del Salento sarà raccontata da Mariapia Scarciglia (referente dell’associazione Continua a leggere

          Condividi questo Contenuto

            Puglia Pride 2014

            racale cam

            Si è svolta sabato 28 giugno a Lecce la tappa finale del Puglia Pride. Nonostante il caldo e il sole cocente la partecipazione è stata numerosa: 1500 persone secondo le autorità, circa il doppio secondo gli organizzatori. Vi hanno preso parte persone di tutte le età, padri e madri di figli omosessuali, transessuali e famiglie omogenitoriali in un clima gioioso e di festa, senza nessun eccesso. Il corteo è partito alle 17 da Porta Napoli ed è arrivato in piazza Mazzini accompagnato dalla musica e dai balli dei partecipanti. Madrina della parata è stata l’artista transgender Eleonora Magnifico, sempre impegnata per il riconoscimento dei diritti della comunità LGBT come, ad esempio, il matrimonio egualitario, le adozioni per coppie dello stesso sesso e il riconoscimento delle famiglie omogenitoriali. Presenti il governatore della Puglia Nichi Vendola, il sindaco di Bari Antonio Decaro e il sindaco uscente Michele Emiliano. All’evento hanno aderito anche tanti etero che riconoscono i diritti LGBT. A chiudere il corteo il discorso del governatore Nichi Vendola che ha sottolineato l’assenza delle istituzioni nonostante il grande salto che sta facendo la città anche in vista della candidatura a Capitale Europea della Cultura 2019.

            Condividi questo Contenuto

              Anche la Consulta del Comune di Racale sta con i diritti degli LGBTQI. Scout e Azione Cattolica si astengono.


              Mercoledì 25 giugno, si è riunita la Consulta Giovanile di Racale per discutere sull’adesione al Documento Politico del Puglia Pride 2014, in occasione del primo Gay Pride nel Salento che si terrà a Lecce sabato 28 giugno.

              La discussione portata qualche settimana fa in Commissione Cultura-Sport da parte del rappresentante del gruppo consiliare “Io amo Racale” Mattia Chetta, si è aperta dopo che il Presidente Fabio Garacci Pizzolante ha dato lettura del documento. Il primo intervento è stato da parte dello stesso Presidente che ha Continua a leggere

              Condividi questo Contenuto

                La Commissione Pari Opportunità di Racale dice “SI” all’adozione per le coppie omosessuali

                puglia PrideIl 28 giugno 2014 si terrà nella città di Lecce il “Puglia Pride”. L’occasione ha l’obbiettivo di far conoscere le tematiche della comunità arcobaleno attraverso la realizzazione di un Pride per la prima volta nel capoluogo salentino.

                L’omosessualità, d’altra parte, continua a dividere l’opinione pubblica nel quadro di una legislazione piuttosto incardinata a schemi che in altre parti d’Europa e del mondo sono stati “aggiornati”. Ecco allora un’occasione di stimolo e di riflessione.

                Il Pride è il momento di massima espressione della battaglia per il riconoscimento della dignità, della parità e della libertà di vivere e amare senza subire ingerenze religiose, moralistiche e ideologiche. Nel Pride confluisce la forza di una comunità che si trova unita nell’orgoglio per quello che si è, nella rivendicazione di una reale equità, nella gioiosa visibilità individuale e collettiva.
                In tal senso il Comitato promotore ha voluto redigere un vero e proprio appello alle Istituzioni, alle associazioni e a tutte le cittadine e i cittadini, atto a intraprendere un percorso di costruzione di “una società più accogliente e meno discriminante favorendo il superamento di stereotipi e pregiudizi, in modo che alla persona sia garantito un armonioso ed equilibrato sviluppo rispetto al proprio orientamento sessuale, alla propria identità di genere e alle scelte di vita a questi elementi connesse.”

                Il supporto e la condivisone di quello che rappresenta il Gay Pride è arrivato anche dalla Commissione Pari Opportunità del Comune di Racale. Infatti, la Commissione, che Continua a leggere

                Condividi questo Contenuto

                  Forte scossa di terremoto in Grecia, avvertita anche nel Salento !

                  Domenica 26 gennaio 2014, ore 14:55. Una forte scossa di terremoto ha colpito le isole ioniche della  Kefalonia Prefectur, in Grecia. La Grecia è di per sé una zona altamente sismica in cui, in diverse occasioni durante l’arco di un anno, si possono  verificare forti scosse di terremoto di grado Richter superiore a 5.0. Alcune di queste scosse, solitamente quelle superiori a grado Richter 5.5, possono essere avvertite anche al sud Italia, specialmente nel Salento e nella Calabria ionica. La scossa verificatasi oggi ha avuto una magnitudo locale di gradi 5.7 sulla scala Continua a leggere

                  Condividi questo Contenuto