Una mostra fotografica sulla biodiversità

Comunicato stampa Associazione APE “Gabriele Toma” – Racale
“MOSTRA FOTOGRAFICA: la flora e la fauna del Salento”

L’Associazione APE “Gabriele Toma” organizza presso il Giardino Costiero di Torre Suda, marina di Racale, per giovedì 20, venerdì 21 e sabato 22 agosto, una mostra fotografica naturalistica sulla flora e la fauna del Salento. Gli obiettivi dell’iniziativa sono: divulgazione, informazione e sensibilizzazione verso i temi ambientali di tutela e salvaguardia della flora e della fauna selvatiche del Salento; promozione turistica dei Parchi Naturali Regionali, delle Riserve Naturali e dei luoghi di interesse naturalistico della provincia di Lecce. Con particolare interesse al Parco Naturale Regionale “Isola di Sant’Andrea e Litorale di Punta Pizzo” e Parco Naturale Regionale “Litorale di Ugento”.

Il progetto rientra tra le iniziative promosse dal CSV Salento mediante il bando “Idee per la promozione del volontariato 2015”. Infatti l’Associazione APE è risultata vincitrice della seconda scadenza del bando che ha visto il posizionamento del progetto presentato dall’associazione all’11° posizione.

L’idea della mostra nasce dalla collaborazione dell’associazione APE con il gruppo di giovani appassionati di “Flora e fauna del Salento” che da ormai un po’ di anni si occupa della divulgazione scientifica inerente la biodiversità che caratterizza gli ambienti del territorio salentino. Inoltre per la realizzazione del Continua a leggere

Condividi questo Contenuto

    La biodiversità del Salento: fauna, flora e piante eduli spontanee

    Comunicato stampa della Consulta Giovanile di Racale
    “Convegno: La biodiversità del Salento: fauna, flora e piante eduli spontanee”

    logo_consulta giovanileLa Consulta Giovanile del comune di Racale e l’Assessorato alle Politiche Giovanili, insieme a Flora e Fauna del Salento e a Roberto Gennaio organizzano per sabato 10 gennaio 2015 alle ore 18.00 presso il Centro Polifunzionale (ex asilo nido) in Via Piave a Racale, un convegno su “La biodiversità del Salento: fauna, flora e piante eduli spontanee”.

    Nella fase storica che si sta attraversando la qualità dell’ambiente in cui viviamo è diventata di fondamentale importanza per il futuro degli esseri viventi e quindi della vita stessa sulla terra. La velocità con cui si sta imponendo il cambiamento climatico, i ritrovamento di rifiuti nocivi interrati nelle nostre campagne, il tasso di inquinamento atmosferico e le morti per tumore al polmone, la xylella: sono i vari fattori che indicano lo stato di malattia dell’ambiente in cui viviamo. Pertanto la Consulta con Continua a leggere

    Condividi questo Contenuto

      LA FORZA DELLA VITA – una sfida collettiva

      10460990_893424910681512_7712092453761984688_nIl 30 novembre ci saranno, in Puglia, le primarie per decidere il candidato presidente della Regione Puglia per la coalizione del centrosinistra, è una tappa molto importante per tutti noi Pugliesi. Abbiamo in eredità una grande visione da portare avanti, in questi dieci anni c’è stata indicata la strada, oggi tutti noi abbiamo più consapevolezza del futuro che vorremmo per noi e per la nostra Regione.
      E’ molto importante andare a votare, non lasciamo che il futuro della Regione lo decidano i partiti, facciamoci carico di questa scelta, proprio come abbiamo fatto nel 2005 e nel 2010.

      Io ho deciso di sostenere Guglielmo Minervini perché più rappresenta l’essenza della Puglia Migliore di questi dieci anni. E’ l’unica persona che crede in una politica onesta e trasparente che ha a cuore il bene comune e la giustizia sociale.

      La Forza della VITA – una sfida collettiva
      Mercoledì 19 novembre a Bari si è tenuta “La Forza della VITA – una scelta collettiva”, uno degli appuntamenti più importanti della campagna elettorale di Guglielmo Minervini. Il tema della serata è stato Continua a leggere

      Condividi questo Contenuto

        Taviano: l’Amministrazione comunale condanna a morte gli alberi monumentali della città! Pronta una controperizia per la sospensione della delibera.

        Prima di addentrarci all’interno di un complicato e per certi versi delicato discorso, vorremmo parlarvi di alcuni problemi dei centri abitati.
        Il grigiume della città, il caos stradale, i fumi di scarico delle automobili. Il cittadino medio, ogni santissimo giorno, deve fare i conti con questi ed altri problemi della vita in paese, problemi che potrebbero sembrare secondari e non importanti, ma che invece incidono e non poco sul benessere fisico e psichico della persona. Lo dice la scienza psicologica stessa: il nero, il grigio ed i colori spenti in generale non hanno effetti positivi sulla salute mentale dell’essere umano, salute mentale che è fondamentale per garantire una buona salute fisica.

        Il Verde…
        Si, il verde. Tutti voi, leggendo la parola “verde”, l’avranno sicuramente associata alla natura. Il verde è il colore del benessere, della vita, dell’energia, non a caso è il colore della clorofilla, ovvero quell’importantissimo pigmento che permette alle piante di ottenere energia dalla luce del sole. Grazie alla clorofilla, che d’ora in avanti chiameremo Verde, si realizza la fotosintesi clorofilliana, ovvero quel magnifico processo per Continua a leggere

        Condividi questo Contenuto

          “Gli americani vengano da voi ad imparare come si fanno i prodotti buoni…”

          Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia -Fabrizio Nardoni-

          “Noi siamo quelli della qualità e siamo quelli danneggiati dalla contraffazione alimentare.
          Gli americani vengano da voi ad imparare come si fanno i prodotti buoni e salubri”
          L’invito al fotografo internazionale Oliviero Toscani a venire in Puglia
          per una campagna di promozione internazionale.

          Al danno la beffa. Noi come maggiori produttori di olio di qualità extra vergine di olio siamo le vittime di un traffico di sottoprodotto, spacciato per italiano, che viene compiuto ai danni del nostro sistema economico e imprenditoriale e in barba a controlli che in altri stati dell’area euro mediterranea così come negli Stati Uniti non si effettuano con il dovuto rigore. Le vignette del New York Times sono dunque un strumentale e dannosissimo attacco all’Italia che non si riesce a comprendere se non con il chiaro intento di screditare sui mercati un prodotto che non conosce concorrenti all’altezza.
          E’ quanto dichiara l’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Fabrizio Nardoni, che proprio in questi giorni Continua a leggere

          Condividi questo Contenuto

            Piante medicinali spontanee salentine – Amaranto

            La farmacopea contadina salentina annovera una serie di piante
            spontanee che a vario titolo sono state utilizzate per “curare” vari malanni,
            dal raffreddore alla tosse,dalla febbre al mal di pancia,ecc., e sia le
            preparazioni  farmaceutiche (decotti, elisir,tisane,unguenti, ecc.) che il
            riconoscimento e la raccolta  delle diverse piante sono state tramandate
            oralmente da padre in figlio. Ormai con l’avvento dei farmaci di sintesi e la
            moderna farmaceutica queste piante sono state dimenticate e sconosciute alla
            maggior parte di noi. Qui di seguito sono elencate solo una piccolissima  parte
            delle piante medicinali spontanee utilizzate un tempo nel nostro Salento. Di
            ogni pianta viene elencato il nome italiano, il relativo nome scientifico e il
            nome dialettale, oltre ad una breve descrizione e alle proprietà .

            Pianta medicinale della settima: Amaranto

            amaranto Continua a leggere

            Condividi questo Contenuto

              Piante medicinali spontanee salentine – Alloro

              La farmacopea contadina salentina annovera una serie di piante
              spontanee che a vario titolo sono state utilizzate per “curare” vari malanni,
              dal raffreddore alla tosse,dalla febbre al mal di pancia,ecc., e sia le
              preparazioni  farmaceutiche (decotti, elisir,tisane,unguenti, ecc.) che il
              riconoscimento e la raccolta  delle diverse piante sono state tramandate
              oralmente da padre in figlio. Ormai con l’avvento dei farmaci di sintesi e la
              moderna farmaceutica queste piante sono state dimenticate e sconosciute alla
              maggior parte di noi. Qui di seguito sono elencate solo una piccolissima  parte
              delle piante medicinali spontanee utilizzate un tempo nel nostro Salento. Di
              ogni pianta viene elencato il nome italiano, il relativo nome scientifico e il
              nome dialettale, oltre ad una breve descrizione e alle proprietà .

              Pianta medicinale della settima: Alloro

              alloro Continua a leggere

              Condividi questo Contenuto

                Piante medicinali spontanee salentine – Aglio

                La farmacopea contadina salentina annovera una serie di piante
                spontanee che a vario titolo sono state utilizzate per “curare” vari malanni,
                dal raffreddore alla tosse,dalla febbre al mal di pancia,ecc., e sia le
                preparazioni  farmaceutiche (decotti, elisir,tisane,unguenti, ecc.) che il
                riconoscimento e la raccolta  delle diverse piante sono state tramandate
                oralmente da padre in figlio. Ormai con l’avvento dei farmaci di sintesi e la
                moderna farmaceutica queste piante sono state dimenticate e sconosciute alla
                maggior parte di noi. Qui di seguito sono elencate solo una piccolissima  parte
                delle piante medicinali spontanee utilizzate un tempo nel nostro Salento. Di
                ogni pianta viene elencato il nome italiano, il relativo nome scientifico e il
                nome dialettale, oltre ad una breve descrizione e alle proprietà .

                Pianta medicinale della settima: Aglio

                Continua a leggere

                Condividi questo Contenuto