Comunicato stampa “Rosso di sera”

Comunicato stampa del responsabile comunicazione organizzazione “Rosso di sera”

manifestoFB

Ha ancora senso interrogarsi su quali debbano essere i temi cardine di un ragionamento “di sinistra”, su quale sia un punto di vista di sinistra sul lavoro, sui giovani, sul welfare, sulle donne, sull’accesso alla politica?

Quali sono le migliori energie da attivare per fare in modo che il tanto sbandierato “rinnovamento” diventi finalmente la realtà che riteniamo necessaria e urgente, e come superare la strumentale contrapposizione tra padri e figli, tra protetti e precari, che non ha più ragione d’essere in un momento in cui la crisi è culturale prima che economica, sociale prima che lavorativa, e attanaglia trasversalmente ogni generazione? Esiste un modo per trasformare la nostra generazione in una risorsa imprescindibile per il presente e il futuro di questo Paese?

Stiamo provando a darci delle risposte. Partendo da un presupposto che per noi è di sinistra, e che ha a che fare con la necessità di combattere la povertà crescente di questo paese, di ristabilire dei livelli di uguaglianza e di giustizia sociale, di superare le contrapposizioni privilegiando il dialogo, l’apertura, la partecipazione.

E vogliamo farlo da un punto di vista preciso, che è quello del Sud

Nella provincia di Lecce alle scorse Politiche solo il 27,64% ha votato la coalizione del centro sinistra, con una notevole riduzione ( -8,57%) rispetto alle elezioni del 2008. La domanda che ci siamo posti è “perché questa notevole riduzione?” Cosa abbiamo fatto noi in questi anni per il nostro territorio?

Sia a livello nazionale che a livello locale, la sinistra subisce spesso fenomeni di inspiegabile frammentazione, fino a polverizzarsi e diventare incomprensibile per lo stesso elettorato di riferimento. Tutto ciò diventa particolarmente evidente nell’osservazione locale: perché nonostante si condividano idee simili ci sono molte divisioni?

Uno dei principali obiettivi di questa giornata, allora, è quello di rimettere a fuoco energie e temi, lasciando aperto il campo delle possibilità sul futuro ma tenendo ferma la barra della partecipazione per il bene comune, del confronto sempre aperto, della valorizzazione delle diversità al fine della crescita collettiva.

Per questo abbiamo identificato, quali primi temi su cui confrontarci tra di noi e con figure importanti nel nostro panorama politico di riferimento, quello del LAVORO e del WELFARE, e l’importantissimo tema del RINNOVAMENTO IN POLITICA.

 

Condividi questo Contenuto

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.